Beatrice Vio Prima Della Malattia
Beatrice Vio Prima Della Malattia

Beatrice Vio Prima Della Malattia-Beatrice Vio è nata il 4 marzo 1997 a Venezia, Italia, ed è schermidrice, campionessa del mondo e medaglia d’oro paralimpica nel fioretto individuale.

Beatrice Vio, affettuosamente conosciuta come “Bebe”, è una delle atlete paralimpiche più note e influenti d’Italia. Ha iniziato a praticare scherma in carrozzina all’età di cinque anni e da allora ha vinto tutte le principali competizioni di scherma, dalle Nazionali agli Europei e ai Mondiali.

Era il 2008 quando a Bebe Vio fu diagnosticata la meningite fulminante causata dal Meningococco di gruppo C e ricoverata all’Ospedale Pediatrico di Padova, dove le sue condizioni si sono aggravate. È stata curata nel reparto di terapia intensiva pediatrica dell’ospedale, dove le sue condizioni sono ulteriormente peggiorate.

Questo particolare ceppo di meningite è particolarmente aggressivo e veloce, al punto che Bebe è costretta a lottare quotidianamente per la sua vita. Poiché soffre di necrosi e infezione diffusa, i medici decidono di amputarle prima gli arti (sotto le ginocchia) e poi si stabilisce che è necessario amputarle anche gli avambracci.

Un viaggio lungo e difficile che vede Bebe combattere in ospedale da più di sei mesi, sottoporsi a chirurgia plastica e rianimazione; questa malattia lascia tracce visibili sul suo corpo, e numerose sono le cicatrici che rimodellano il corpo del giovane Vio.

Dopo la nascita di Bebe, sua madre e suo padre hanno fondato un’organizzazione chiamata Art4sport per fornire protezione basata sull’arte ai bambini in modo che possano integrarsi maggiormente nella società attraverso lo sport. Bebe sarà la prima atleta a partecipare a questo progetto, che verrà lanciato l’anno successivo.

Dopo che tutto è passato, Bebe Vio torna a scuola e decide di riprendere la sua partecipazione allo sport che aveva precedentemente praticato.

L’atleta si allena dai tempi delle rotelle, e nel 2010, dopo aver ricevuto la protesi per un pull scherma che era stata messa insieme dal Comitato Paralimpico e dal Centro Protesi di Budrio, è tornato in pista.

Beatrice Vio Prima Della Malattia
Beatrice Vio Prima Della Malattia

È il primo atleta al mondo a gareggiare indossando indumenti protettivi in ​​tutti e quattro gli sport.

Continua a lavorare con costanza a Padova, Bologna e Roma, e ha potuto contare sull’assistenza di Alice Esposito e Federica Bertone (entrambe allenatrici prima della malattia), nonché sull’assistenza di due tra i più noti attori del mondo della televisione, Fabio Giovannini e Ryszard Zub.

Alle Paralimpiadi di Londra del 2012 il Paese viene designato come tedofora, e di conseguenza è obbligato a portare la fiaccola olimpica alla cerimonia di apertura nei colori e nelle sembianze degli atleti del futuro, e questo diventerà un realtà a breve.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *